Homepage
  Chi siamo
  Il sogno
  Gli obiettivi
  Il miele
  I nostri servizi
  Associarsi
  I Corsi
  Novità
  La rivista
  La Cooperativa
  I Progetti
  Dicono di noi
  Appuntamenti
  Fotografie
  Dove siamo
  Contattaci
  Link
  Miele.so.it
  Storia
  Pubblicazioni
  Libri
  Bacheca
 
 
 Fotografie  
Fotografie > Patologie ed altre avversità > Peste americana

Livello superiore
 
 
Titolo: Peste americana - favo

Descrizione: La “peste americana” è una malattia degli alveari causata da un batterio, il “Paenibacillus larvae”. La malattia si manifesta a carico della covata, le larve muoio con un disfacimento particolare del tessuto. Le api adulte sono vettori della malattia.
Quando l’infezione della peste americana è già abbastanza avanzata la covata si presenta non compatta ed irregolare anche se, a volte, estesa.


Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Peste americana - favo

Descrizione: Nelle visite sanitarie, particolare attenzione deve essere prestata alle cellette opercolate e forate


Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Peste americana - cellette

Descrizione: Spesso gli opercoli delle celle di covata ammalata hanno perso un´aria “vitale”, sono leggermente più scuri, di aspetto quasi untoso, a volte depressi e bucati.


Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Peste americana - stecchino

Descrizione: La “prova dello stecchino” è sicuramente il metodo più classico per la diagnostica in campo della malattia. Si introduce lo stecchino nella cella sospetta, se i tessuti della larva morta sono filanti e collosi è peste americana. Nella foto si notano altre due cellette forate e alcune chiaramente depresse.


Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Peste americana - stecchino

Descrizione: Si raccomanda di NON DIMENTICARE IN GIRO LO STECCHINO o di buttarlo per terra ma di lasciarlo nell’arnia: verrà cosi distrutto con tutto l’altro materiale in essa contenuta. La famiglia infatti, a sera, quando sono rientrate tutte le api verrà chiusa e la sua popolazione soppressa. Favi, miele ed api saranno bruciate in una buca in orari notturni o al mattino, prima del volo delle api.


Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Peste americana – alcune note aggiuntive

Descrizione: In molti casi sono le famiglie più forti ad ammalarsi di peste americana perché non disdegnano il saccheggio delle risorse delle famiglie deboli o ammalate. E’ quindi importante individuare la malattia ancora nei primi stadi quando cioè la famiglia è sufficientemente forte da non essere oggetto, a sua volta, di saccheggio.


Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Peste americana – alcune note aggiuntive

Descrizione: Una larva ammalata si decompone rapidamente in una sostanza collosa che ha una carica batterica altissima (miliardi). Bastano solo 4-5 batteri per infettare una giovane larva. Con l’avanzare dell’età le larve acquisiscono una sempre maggior resistenza a questo batterio. Nelle api adulte si assiste ad una sostanziale immunità e divengono portatrici sane della malattia.


Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: I tecnici

Descrizione: Le visite tecniche o sanitarie dei nostri Esperti Apistici sono gratuite per i soci dell’Associazione Produttori Apistici della Provincia di Sondrio. I nostri tecnici provvedono a fornire le indicazioni e la didattica in campo che le aziende richiedono (nella foto Giampaolo Palmieri). I controlli sanitari permettono inoltre di individuare rapidamente e rimuovere possibili focolai di diffusione delle patologie. In caso di riscontro di patologie che comportano la distruzione di alveari si procede al prelievo di un campione da trasmettere all’Istituto Zooprofilattico di Sondrio in applicazione del protocollo di intervento concordato con il Servizio Veterinario dell’ASL di Sondrio, diretto dal dott. Sandro Merli.
Titolo: Controlli di fine inverno

Descrizione: In questo periodo non è infrequente trovare brutte sorprese: famiglie ridotte e deboli ma a volte è peggio. Peste Americana. Capita soprattutto quando non si ha avuto il tempo per un accurata visita di invernamento. Il ridotto numero di api ora rende l'antica zona di covata spoglia come rami invernali e le celle segnate dalla malattia si individuono con faciltità.

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Scaglie

Descrizione: A fine inverno i favi con i segni della peste si presentano come già visto, ovvero con opercoli forati, spesso incavati. Altri segni in genere mancano, in particolare non sempre si riesce a trovare resti di larve che "filano". Nei mesi passati i resti delle larve hanno fatto tempo a disseccare completamente trasformandosi in scaglie difficilmente asportabili.

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Eliminazione del materiale infetto

Descrizione: l'eliminazione del materiale infetto da peste americana deve avvenire mediante combustione e ogni residuo ritombato

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Disinfezione

Descrizione: La pulizia è essenziale per prevenire la trasmissione della malattie. Tutte le parti in propoli ed in cera devono essere rimosse con un raschietto e quindi le superfici dell'arnia possono essere rifinite con una paglietta in fili d'acciaio per pavimenti. Bisogna quindi passare con la fiamma azzurra di un cannello a gas per sciogliere eventuali residui sfuggiti all'operazione e quindi ripetere l'azione di pulizia con la paglietta e completare con una ulteriore e più approfondito passaggio con la fiamma. In caso di peste americana sarebbe utile anche un immersione in una soluzione con soda caustica diluita in acqua calda e risciacquo con idropulitrice.

Autore: Giampaolo Palmieri
 
nereal.com . 05|18