Homepage
  Chi siamo
  Il sogno
  Gli obiettivi
  Il miele
  I nostri servizi
  Associarsi
  I Corsi
  Novità
  La rivista
  La Cooperativa
  I Progetti
  Dicono di noi
  Appuntamenti
  Fotografie
  Dove siamo
  Contattaci
  Link
  Miele.so.it
  Storia
  Pubblicazioni
  Libri
  Bacheca
 
 
 Fotografie  
Fotografie > Fioriture e andamento produttivo > 2018

Livello superiore
 
 
Titolo: Attenzione alle scorte!!!

Descrizione: Dal 6 al 11 gennaio le temperature sono aumentate in modo sensibile. Si sono avute anche giornate soleggiate che hanno permesso alle api non solo di allentare il glomere ma anche di effettuare molti voli di purificazione. Dopo le giornate gelide di dicembre questo progressivo alzarsi delle temperature sembrava un invito alla natura di risvegliarsi. Alcuni alveari sono stati così indotti a iniziare l'allevamento della covata, in quelli monitorati con le bilance abbiamo infatti notato un progressivo e costante innalzamento delle temperature interne e i consumi notevolmente aumentati. In questa fase è bene sostenere gli alveari perché i consumi possono essere importanti e mettere in forte difficoltà le famiglie. Il previsto peggioramento meteo potrà quindi essere particolarmente pericoloso per i nostri alveari

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Attenzione!!!

Descrizione: E' prevista all'inizio della prossima settimana una nuova ondata di gelo. Sembra meno intensa di quelle registrate in dicembre però, in questo momento, in molti alveari è iniziato l'allevamento della covata e quindi le famiglie si trovano in una fase molto più delicata ed esposta. Interessante in proposito il grafico proposto dal Sistema Melixa dove si nota che le temperature interne sono salite e sono divenute costanti e sempre meno influenzate da quelle esterne, un chiaro sintomo che le api sono impegnate nella cura della covata. In questi alveari i consumi divengono quindi sempre più significativi proprio, non tanto per la necessità di alimentare le larve quanto per mantenere alte le temperature interne del nido. Le famiglie, se non hanno sufficienti scorte possono giungere con facilità a morire per fame. Consiglio quindi di porre a disposizione di ogni alveare un pacco di candito e di controllare, ed eventualmente rinforzare, la coibentazione nella zona del coprifavo.

Autore: Sistema Melixa -Giampaolo Palmieri
Titolo: Iniziata lla fioritura del nocciolo

Descrizione: Nel Gruppo WhatsApp "Forum APAS" è stata pubblicata questa bella foto di Andrea Morelli. Un ape carica di polline annuncia finalmente l'inizio della fioritura del nocciolo. Questa pianta è particolarmente importante perché aiuta fortemente le famiglie nella ripresa dell'attività a fine inverno. Giovanni e Michela Pozzoli, in proposito segnalano la pagina web del sito www.meteosvizzera.ch che riporta periodicamente le fasi fenologiche di diverse piante
http://www.meteosvizzera.admin.ch/data/blogs/2018/1/i-primi-arbusti-di-nocciolo-stanno-fiorendo----.html

Autore: Andrea Morelli
Titolo: Nocciolo (Corylus avellana)

Descrizione: Ottima la fioritura del nocciolo. Le api stanno sfruttando bene queste giornate abbastanza tiepide per visitare gli amenti del nocciolo che si presentano carichi di polline. Le temperature notturne, nella Media Valtellina, ultimamente non si spingono sotto lo zero e quindi le famiglie stanno iniziando ad uscire dall'inverno e a svilupparsi: in quasi tutti gli alveari sono partite le prime rose di covata e in alcuni sono già di una discreta consistenza. Nell'esame del cassettino, nelle famiglie più forti, si trovano le scaglie traslucide di cera appena prodotta. Un'attività che ferve grazie ad instancabili bottinatrici e al loro prezioso carico di polline di Nocciolo.
Una splendida foto di Andrea Morelli

Autore: Andrea Morelli
Titolo: Arrivano stanche

Descrizione: Arrivano stanche e provate queste povere e vetuste api che hanno il compito di "traghettare" la vita dell'alveare dal vecchio al nuovo anno. Hanno l'età di Matusalemme ma anche una grande determinazione nel sostenere lo sviluppo della famiglia. Una forza di carattere che permette loro di sfidare il freddo e un ambiente inclemente.
Splendida foto di Andrea Morelli

Autore: Andrea Morelli
Titolo: Grafico del Sistema Melixa nel mese di gennaio

Descrizione: Il grafico mette in rilievo i periodi di maggior consumo ma anche le nutrizioni (13 e 27) e la giornata con l'accumulo di neve (21 gennaio)

Autore: Sistema Melixa -Giampaolo Palmieri
Titolo: Calicanto

Descrizione: Bella foto di Andrea Ortelli che ritrae un ape mentre visita un fiore di Calicanto. Questa pianta che orna diversi giardini è profumatissima, resistente al freddo e al gelo. Ha una fioritura invernale che può durare diverse settimane con fiori che si manifestano molto prima del fogliame. Il calicanto è originario dei boschi montani del Sichuan, regione a Sud-Ovest della Cina, dove cresce fino a 3.000 metri di quota.

Autore: Andrea Ortelli
Titolo: Nocciolo

Descrizione: Quest'anno assistiamo ad una fioritura prolungata del nocciolo. Lo sviluppo degli alveari è fortemente potenziato da questa fioritura che fornisce il polline necessario alla crescita delle covate. In questa bella foto di Mauro Diana un ape intenta nella raccolta di polline sugli amenti del nocciolo (fiore maschile)

Autore: Mauro Diana
Titolo: Nocciolo (Corylus avellana)

Descrizione: Un altra bella immagine di Mauro Diana di ape intenta a raccogliere polline sugli amenti del nocciolo

Autore: Mauro Diana
Titolo: Sistema Melixa

Descrizione: Interessante notare in questo grafico l'accelerazione dei consumi dell'alveare in quest'ultima settimana. Si nota la nutrizione fornita (in azzurro), le temperature notturne ancora decisamente basse (-4,7) e la differenza di pochi gradi fra la temperatura dell'ambiente e quella presente nel coprifavo nonostante il materiale coibente utilizzato.

Autore: Sistema Melixa -Giampaolo Palmieri
Titolo: Andamento dal 15 al 28 febbraio

Descrizione: L'alveare monitorato con il Sistema Melixa mette in evidenza accentuati consumi ed una conseguente marcata perdita di peso solo in parte mitigata dal candito fornito lunedì 19 febbraio.
Il 24 febbraio ho spostato la sonda che stava rilevando le temperature nel coprifavo per verificare la coibentazione. La sonda è rimasta posizionata nel coprifavo ma ora posta vicino al candito risentendo quindi maggiormente del calore interno dell'alveare e delle api che risalgono ad alimentarsi.
Si prevede che a questa ondata di freddo seguano giornate di neve e pioggia. E' QUINDI IMPORTANTE SOSTENERE IL QUESTA FASE LE FAMIGLIE controllando che abbiano a disposizione del candito

Autore: Sistema Melixa -Giampaolo Palmieri
Titolo: Variazione di peso

Descrizione: Settimana dal 4 al 11 marzo. Variazione di peso dell'alveare campione monitorato con il Sistema Melixa. da 32,145 kg a 31,348 kg. La successiva crescita è dovuta alle piogge e all'umidità che impregna i legni e si condensa sui favi.

Autore: Sistema Melixa -Giampaolo Palmieri
Titolo: Lamium purpureum

Descrizione: Per quanto la stagione prosegue con sbalzi notevoli di temperature e il quadro generale si presenta piuttosto instabile il progredire del fotoperiodo sta attivando il risveglio di molte piante, fra queste il Lamium purpureum che è ora in fioritura e che in alcune zone forma tappeti di un bel colore vivace.L'importanza apistica di questa pianta deriva dall'attiva raccolta di polline che viene effettuata dalle api. Gli studiosi Ricciardelli D'Albore e Livia Persano Oddo riportano che il polline raccolto su questa pianta può raggiungere anche 80% dell'importazione complessiva. Il Lamium rappresenta comunque una non disprezzabile fonte nettarifera.

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Salix caprea

Descrizione: Il genere Salix è di estrema importanza per lo sviluppo delle famiglie d'api perché costituisce una fonte di polline che accompagna gli alveari da febbraio/marzo fino a primavera inoltrata. In Valtellina il Salix caprea rappresenta la prima fioritura di questo genere di piante

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Andamento dal 17 al 23 marzo

Descrizione: Molto interessante il grafico del Sistema Melixa della settimana dal 17 al 23 marzo: una perdita secca di 2 Kg in meno di sette giorni. Curiosamente si conferma, anche questa settimana, che in questa stagione gli alveari perdono ancor più peso quando le giornate sono soleggiate

Autore: Sistema Melixa - Giampaolo Palmieri
Titolo: Muscaria armeniacum

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Andamento dal 20 al 27 marzo

Descrizione: Il grafico del Sistema Melixa permette di cogliere pienamente la costante ed intensa perdita di peso degli alveari

Autore: Sistema Melixa -Giampaolo Palmieri
Titolo: Bottinatrici con polline

Descrizione: Delle api bottinatrici rientrate nell'alveare cercano la celletta giusta dove scaricare il polline raccolto. In primavera il polline può rappresentare il fattore limitante per lo sviluppo degli alveari specialmente se la primavera è piovosa quando cioè le precipitazioni limitano le giornate utili di raccolta oltre a dilavare e/o danneggiare il polline su gli stami dei fiori di alcune piante. La scarsità di polline primaverile è avvertita soprattutto dove c'è un'alta concentrazione di alveari.

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Sole, Sole .. dove sei?

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Ape e Tarassaco

Descrizione: Una foto strepitosa di Mauro Diana

Autore: Mauro Diana
Titolo: Polline ne abbiamo?

Descrizione: un altra strepitosa foto di Mauro Diana

Autore: Mauro Diana
Titolo: Ciliegi

Descrizione: Nel fondovalle i ciliegi hanno già superato la fase della piena fioritura ed hanno incominciato a perdere attrattività nei confronti delle api

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Un fiore di mirtillo da perderci la testa

Descrizione: Sempre al lavoro in attesa della fioritura della Robinia pseudo acacia

Autore: Mauro Diana
Titolo: Fioritura dell'Acacia (Robinia pseudo acacia)

Descrizione: Questa fioritura è una della principali chiavi di volta della fase produttiva degli alveari. Le situazioni climatiche e meteorologiche dei primi mesi dell'anno facevano supporre un ritardo nella fioritura dell'Acacia. Le favorevoli condizioni registrate nel mese di aprile, con temperature medie e massime superiori a quelle del periodo, ha riportato questa fioritura alle sue cadenze naturali. Le prime piante in fiore sono già state avvistate in diversi luoghi della provincia. Ipotizziamo che la piena fioritura, nel fondovalle, avvenga fra una decina di giorni.

Autore: Mauro Diana
Titolo: Robinia !!!

Descrizione: 29-04-2018
Le alte temperature di aprile hanno accelerato questa importante fioritura che inizialmente sembrava dovesse invece giungere in ritardo fuori delle turbolenze meteorologiche che in genere giungono a cavallo di aprile e maggio. Ora si devono incrociare le dita su gli aspetti climatici ma nel contempo aver cura di effettuare tutti i controlli necessari nei nidi per individuare eventuali celle reali mature. In questo periodo infatti bisogna evitare che si verifichino delle sciamature. Tale fenomeno mette a rischio la capacità produttiva della famiglia

Autore: Sonia
Titolo: Andamento della produzione di aprile e maggio

Descrizione: Propongo questa elaborazione dei dati di due alveari raccolti con le bilance B-Sens. La linea in verde riporta le temperature registrate alle ore 10.
E' interessante notare come il peso sia rimasto sostanzialmente stazionario nei primi 5-6 giorni di fioritura dell'acacia per poi avere un deciso aumento nei rimanenti 4 giorni

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Aggiornamento grafico al 16 maggio

Descrizione: Si nota la flessione del peso degli alveari determinata da due giorni di pioggia e la sostanziale fine della fioritura nell'area limitrofa di a questa postazione. Dati raccolti con doppia bilancia B-Sens

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: aggiornamento al 24 maggio

Descrizione: Questo grafico, realizzato utilizzando i dati raccolti da una bilancia doppia B-Sens ci permette di fare alcune considerazioni. La Fioritura dell'acacia, in questa postazione nei pressi di Sondrio, è iniziata il 1 maggio ed è durata, all'incirca una decina di giorni. Le api hanno poi seguito la fioritura che a mano a mano interessava la vegetazione a quote sempre maggiori. Le piogge di questo periodo, per quanto frequenti e, in alcuni casi di forte intensità, non hanno fatto perdere memoria ovvero "l'aggancio" con questa fioritura che risaliva le pendici. Le famiglie hanno così continuato a crescere di peso con un buon ritmo per molti giorni. La robinia ora si trova in fioritura solo alle quote più alte e quindi c'è una sensibile flessione nella raccolta. L'alveare 1, più debole, con le ultime piogge, si è ora praticamente "sganciato" da questa raccolta. Non trovando però, nell'immediato una fioritura alternativa interessante registra un sensibile calo di peso.

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Andamento produttivo 5 maggio - 8 giugno

Descrizione: Questo grafico ci fornisce utili indicazioni sull'andamento produttivo. Nella zona di rilevamento l'acacia è rimasta fiorita dal 1 al 12 maggio. La famiglia più forte è riuscita a seguire questa fioritura che continuava lungo le pendici a quote sempre più elevate fino al 29 maggio, la famiglia più debole invece perdeva il contatto con questa fonte nettarifera già il 23 maggio. In attesa di "agganciare" nuove fioriture produttive la raccolta di entrambi gli alveari serve sostanzialmente per mantenere in equilibrio pareggiando semplicemente i consumi

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Echinops bannaticus

Autore: Mauro Diana
Titolo: Edera

Descrizione: 04-09-2018 In Brianza è già in fioritura l'Edera come si può vedere in questa foto di Matteo Ballabio effettuata a Meda.
L'Edera rappresenta un'importante fonte alimentare perché sostiene la nutrizione necessaria per le ultime covate prima dell'invernamento e costituisce un ottimo approvvigionamento per preparare al meglio le scorte invernali

Autore: Matteo Ballabio
Titolo: Fioritura dell'Edera

Descrizione: La raccolta sull'Edera è iniziata anche in Valtellina! E' una fioritura importante perché aiuta molto bene gli alveari a prepararsi all'inverno, il polline, in particolare, sostiene le covate di fine estate

Autore: Mauro Diana
Titolo: I dati di Melixa

Descrizione: Il Sistema Melixa rileva le variazioni di peso dell'alveare campione, le temperature interne ed esterne all'arnia. Non abbiamo attivato il conta voli. Questa apparecchiatura è da diverso tempo in dotazione dell'APAS ed utilizzata in una rete di rilevamento realizzata per acquisire preziose informazioni sulla dinamica dell'importazione o sui consumi degli alveari. Sono informazioni molto utili per formulare i consigli tecnici per i soci e gli amici apicoltori. Attualmente il Sistema Melixa è stato posizionato presso il nostro Centro Didattico, in un ottima e soleggiata postazione

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Tempo di trattamento invernale ?

Descrizione: Le temperature relativamente alte hanno favorito il prolungamento della deposizione della covata ed è quindi opportuno effettuare un controllo del nido prima di effettuare il trattamento invernale contro la Varroa - vedi nota tecnica del 16-11-2018
Foto Marco Bianchi - covata il 13-11-2018 - Cagno (CO)

Autore: Marco Bianchi
Titolo: Tempo di trattamento invernale ?

Descrizione: Le temperature relativamente alte hanno favorito il prolungamento della deposizione della covata ed è quindi opportuno effettuare un controllo del nido prima di effettuare il trattamento invernale contro la Varroa - vedi nota tecnica del 16-11-2018
Foto Marco Paganoni - covata il 15-11-2018 - Albosaggia (SO)
Notare la presenza di covata fresca!!!
Titolo: Tempo di trattamento invernale ?

Descrizione: Le temperature relativamente alte hanno favorito il prolungamento della deposizione della covata ed è quindi opportuno effettuare un controllo del nido prima di effettuare il trattamento invernale contro la Varroa - vedi nota tecnica del 16-11-2018
Foto Paolo Rovetta - Raccolta di polline il 14-11-2018
La raccolta di polline è un indizio di presenza di covata

Autore: Paolo Rovetta
 
nereal.com . 05|18