Homepage
  Chi siamo
  Il sogno
  Gli obiettivi
  Il miele
  I nostri servizi
  Associarsi
  I Corsi
  Novità
  La rivista
  La Cooperativa
  I Progetti
  Dicono di noi
  Appuntamenti
  Fotografie
  Dove siamo
  Contattaci
  Link
  Miele.so.it
  Storia
  Pubblicazioni
  Libri
  Bacheca
 
 
 Fotografie  
Fotografie > Patologie ed altre avversità > Peste Europea

Livello superiore
 
 
Titolo: Peste europea - 1

Descrizione: La covata è sicuramente la parte dell’alveare più sensibile alle malattie.
La Peste Europea è una patologia a carico della covata determinata da un insieme di batteri. Il principale responsabile del decesso delle larve è il Melissococcus (Streptococcus) pluton, batterio non sporigeno e Gram positivo piuttosto resistente (fino ad un anno). Ad esso, si trovano associati, in misura diversa, anche Bacterium euridice, Streptococcus faecalis, Bacillus alvei e Bacillus laterosporus.
La sede di riproduzione è l'intestino delle larve dove trovano un ambiente ricco di anidride carbonica.
(Foto del 23/09/06 Berbenno)

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Peste europea - 2

Descrizione: Nel caso in cui le larve sono infettate dopo il 4 giorno di vita muoiono quando le celle sono state opercolate ed è possibile rilevare anche opercoli inscuriti, depressi e forati, come nel caso della Peste America.
Frequentemente però le larve non muoiono, ed i batteri sonbo scaricati alla base delle celle, dove possono rimanere vitali per anni. Le larve infette che sopravvivono restano più piccole e possono essere eliminate con dalle operaie, unitamente a quelle morte.
(Foto del 26/05/04 - Sondrio)

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Peste europea - 3

Descrizione: Come riconoscere questa malattia?
Le larve colpite spesso cambiano posizione ed invece di restare coricate su un fianco a forma di C ed aderire al fondo della cella, si possono contorcere a spirale, allungare su un fianco, ripiegarsi a ponte mostrando verso l'apertura della cella il dorso oppure un estremità. Le larve colpite precocemente giungono a morte in 2 o 3 giorni.
(foto del 26 maggio 2004 - Sondrio)

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Peste europea - 4

Descrizione: Inizialmente si forma una piccola macchia gialla vicino al capo che via via si estende lungo il dorso. Le larve perdono il loro riflesso bianco perlaceo per divenire bianco opache, poi giallastre ed infine giallo deciso.

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Peste europea - 5

Descrizione: Dopo la morte la larva si inscurisce e si decompone, trasformandosi in una massa molle di color cioccolata che, a dfifferenza delle larve colpite da peste americana, non è né vischiosa né filante. Questa massa seccandosi forma una scaglia di color ruggine scuro simile a quella della Peste americana, ma, a differenza di quest'ultima, facilmente asportabile.

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Peste europea - 6

Descrizione: La covata si presenta nel suo insieme non compatta, con celle opercolate e aperte contenenti larve morte. Emana odori diversi (acido o putrefacente) e di varia intensità in funzione dei batteri presenti. Quando la malattia non è molto sviiluppata le api, specialmente quelle di razza ligustica, molto attive nella pulizia dei favi, possono riuscire a ripulire tutte le celle e la malattia può regredire spontaneamente fino alla scomparsa.

Autore: Giampaolo Palmieri
 
nereal.com . 05|18