Homepage
  Chi siamo
  Il sogno
  Gli obiettivi
  Il miele
  I nostri servizi
  Associarsi
  I Corsi
  Novità
  La rivista
  La Cooperativa
  I Progetti
  Dicono di noi
  Appuntamenti
  Fotografie
  Dove siamo
  Contattaci
  Link
  Miele.so.it
  Storia
  Pubblicazioni
  Libri
  Bacheca
 
 
 Fotografie  
Fotografie > Patologie ed altre avversità > Covata calcificata

Livello superiore
 
 
Titolo: Covata calcificata

Descrizione: L'istinto alla pulizia porta le api a rimuovere dai favi di covata le larve che sono morte per l'attacco del fungo Ascosphaera alvei. Tali larve sono allontanate dall'alveare ma spesso se ne possono riscontrare sul fondo dell'arnia o alla porticina ed appaiono come minuscoli pezzi di gesso.

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Covata Calcificata

Descrizione: E' una patologia dovuta ad un fungo del genere Ascosphera che si diffonda attraverso minuscole spore. Vettori principali sono le larve attaccate, i favi che le contengono ed il miele. Difficilmente però la patologia giunge ad attacchi tali da creare danni rilevanti alla famiglia o ad incidere in modo significativo sulla produttività.

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Pupe calcificate

Descrizione: Le ife fungine modificano tutto il tessuto delle pupe che si presentano in parte di colore gessoso ed in parte nere.

Autore: Nicola Bautti
Titolo: Esame della covata

Descrizione: Questa patologia può interessare diversi favi di un alveare.

Autore: Nicola Bautti
Titolo: Covata Calcificata

Descrizione: La diffusione della covata calcificata nei favi, a volte, è tale da determinare una covata sparsa simile a quella della peste americana.
Le larve morte si adagiano lungo la celletta e quindi il loro corpo si trasforma nei caratteristici "gessetti"

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Covata calcificata

Descrizione: Il comportamento igienico porta le api a rimuovere dai favi di covata le larve che sono morte per l'attacco del fungo Ascosphaera alvei. Tali larve sono allontanate dall'alveare ma spesso se ne possono riscontrare sul fondo dell'arnia o davanti alla porticina ed appaiono come minuscoli pezzi di gesso di colore nerastro. L'infezione si trasmette alle larve con la nutrizione e la sua comparsa si verifica con maggiore frequenza nel periodo primavera-estate. Spesso la patologia, presente principalmente nelle famiglie più deboli, è causata da condizioni di eccessiva umidità all'interno dell'alveare che portano alla propagazione del fungo nella covata. Per adesso non si conoscono mezzi di lotta efficaci ma la patologia non causa seri danni agli allevamenti; dopo l'allontanamento delle larve compromesse e l'aumento della forza della famiglia la patologia viene completamente debellata.

Autore: Giulia Quattrini
Titolo: Fattori favorenti la covata calcificata

Descrizione: La diffusione e crescita di questo micete è molto legata alle situazioni ambientali: temperature non troppo elevate, presenza di alti tassi di umidità e … scarsa ventilazione all'interno dell'alveare.

Autore: Giampaolo Palmieri
 
nereal.com . 05|18