Homepage
  Chi siamo
  Il sogno
  Gli obiettivi
  Il miele
  I nostri servizi
  Associarsi
  I Corsi
  Novità
  La rivista
  La Cooperativa
  I Progetti
  Dicono di noi
  Appuntamenti
  Fotografie
  Dove siamo
  Contattaci
  Link
  Miele.so.it
  Storia
  Pubblicazioni
  Libri
  Bacheca
 
 
 Fotografie  
Fotografie > Progetti speciali > Progetto Grano Saraceno

Livello superiore
 
 
Titolo: Grano Saraceno – ingrediente principe della cucina tipica

Descrizione: Il Grano Saraceno (Fagopyrum esculentum) veniva coltivato diffusamente, soprattutto sulle pendici di sponda retica dal limite del vigneto fino a 1.000 – 1.200 m. di quota. La grande diffusione di questa cultura è anche testimoniata dalla cucina tipica Valtellinese, tutta basata sull’uso della “farina nera” derivata del grano saraceno: pizzoccheri, polenta taragna, sciat, chiscü ecc..

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Grano Saraceno – il viaggio alle radici

Descrizione: Il Grano Saraceno (Fagopyrum esculentum) ha bisogno, per fecondarsi, dell’azione dell’ape. La dipendenza dall’azione di impollinazione delle nostre amiche è così forte che dove la coltivazione era centrale nell’economia del territorio era anche molto diffusa l’apicoltura. Non a caso fino ancora a venti anni fa, il Comune di Teglio presentava la massima concentrazione di apicoltori rispetto a tutto il territorio provinciale.

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Grano Saraceno – il nomadismo

Descrizione: Il Grano Saraceno (Fagopyrum esculentum) fiorisce in agosto, in un periodo che alle quote basse scarseggiano fioriture interessanti. Per questo motivo molti apicoltori erano particolarmente interessati a effettuare del nomadismo estivo su questa cultura. Permetteva a volte di realizzare una seconda raccolta di miele o comunque preparava bene gli alveari ad affrontare l’inverno. Abbiamo ritrovato documenti del 1800 che descrivono il nomadismo da Bormio a Tiolo (Comune di Grosio). Molti Km. su carri trainati dai buoi per ottenere questa raccolta estiva!

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Grano Saraceno – una pianta frugale

Descrizione: C’è un interesse nuovo intorno alla reintroduzione del Grano Saraceno (Fagopyrum esculentum). Questo pianta è uno dei rari cereali che non appartiene alla famiglia delle graminacee, è infatti una poligonacea. Una pianta erbacea con larghe foglie, che si adatta a terreni a forte aclività, magri e di scarso spessore. Per quanto tema il freddo ha una velocità di maturazione tale da svolgere la sua maturazione in pochi mesi estivi. Per tali motivi, questa pianta, è stata centrale nell’economia alpina: frugale nelle esigenze si adattava a sfruttare il terreno nel riposo estivo dopo la raccolta della segale.

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Grano Saraceno – Le superfici investite crescono ad un ritmo del 20% annuo

Descrizione: Grazie all’intelligente azione di alcuni amministratori e soprattutto dall’entusiasmo di Ornella Mammola e di Piero Roccatagliata sta tornando a diffondersi questa coltura tradizionale.

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Grano Saraceno – Presidio Slow Food

Descrizione: Molte persone sono rimaste coinvolte da questo progetto, molto serio e rigoroso, di reintroduzione del Grano Saraceno proposto da Ornella Mammola e da Piero Roccatagliata animatori del “Presidio Slow –food”. La semente del Grano Saraceno è rigorosamente autoctona e tutto il processo produttivo viene accuratamente monitorato.

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Grano Saraceno – Recupero non solo di una coltura ma anche di una cultura

Descrizione: Si assiste ad una consapevolezza nuova da parte degli abitanti di Teglio, una manifesta volontà di recuperare, contestualmente alla coltura del Grano Saraceno, anche l'antica memoria di usanze, di attrezzature e di gesti che ormai sta scomparendo. Una cultura che sembra ora rinascere dagli scrigni della memoria delle persone più anziane. E' entusiasmante questo coinvolgimento che gli amici del Presidio Slow Food hanno saputo creare.

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Grano Saraceno – Studi e ricerche

Descrizione: E’ da segnalare la bella ricerca e approfondita relazione presentata dalla insegnante Giancarla Maestroni in un recente congresso circa questa coltura tradizionale. Relazione che speriamo di poter ospitare nel nostro sito data l’estrema connessione che tradizionalmente lega l’apicoltura e questa coltura (che, ricordiamo, necessita delle api per essere produttiva). Nella foto gli alveari di Angelo Ghilardi portati a scopo di studio e ricerca nei pressi dei campi di Grano Saraceno.

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Grano Saraceno – Meccanizzazione difficile

Descrizione: Nel Grano Saraceno la fioritura e conseguentemente la maturazione della granella è scalare. Segue poi la raccolta e quindi la battitura, entrambi fasi che vengono ancor oggi effettuate a mano. Piero ed Ornella stanno tentando di introdurre un minimo di meccanizzazione della coltura al fine di abbassare gli alti costi di produzione e poter rendere più economico riconvertire i campi a questa coltura.

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Grano Saraceno – la raccolta

Descrizione: Ottobre - Il Grano Saraceno (Fagopyrum esculentum) è in fase di raccolta. Per ora questa avviene ancora a mano, come pure la battitura dei mannelli sui caratteristici teli (“pelorsc”). Battitura effettuata con un attrezzo caratteristico (il “fiel”). L’amico Piero Roccatagliata ed Ornella hanno però acquistato una minitrebbiatrice particolare da poter utilizzare anche sui piccoli terrazzamenti. Una meccanizzazione doverosa per poter ritornare a pensare a questa coltivazione in termini economici

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Grano Saraceno – la cura per le varietà nostrane

Descrizione: Piero Roccatagliata ed Ornella stanno riproponendo il grano saraceno mantenendo una grossa attenzione alle varietà locali e tradizionali.

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Campi di Grano Saraceno a Teglio

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Campi di Grano Saraceno a Teglio

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Campi di Grano Saraceno a Teglio

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Un'angolazione insolita

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Prosegue la collaborazione con il presidio slow food

Descrizione: Prosegue la collaborazione anche nel 2006 con il presidio slow food per il progetto grano saraceno.

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Sempre maggiori le superfici investite

Descrizione: Grazie ad una politica di incentivi sono sempre maggiori le aree investite alla coltivazione di Grano Saraceno. Un modo intelligente per recuperare le produzioni tradizionali

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Piero Roccatagliata

Descrizione: Piero Roccatagliata e Ornella Mammola hanno fondato una associazione per promuovere e valorizzare questa produzione locale.

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Il 2006 promette un raccolto abbondante

Descrizione: Il 2006 si presenta come un ottimo anno per questa coltivazione con una produzione di granella ad ettero sicuramente da ricordare. Piero Roccatagliata per scaramanzia non vuole però ancora pronunciarsi fino a raccolto avvenuto.

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Campi ai margini dei boschi di castagno

Descrizione: Il viraggio delle foglie dei castagni che si ammantano dei colori invernali creano nuove quinte ai campi di grano saraceno

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Una varietà a fiori più rosati

Descrizione: Campi con una varietà a fiori più rosati crea insoliti e piacevoli cromatismi

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Varietà differenti e colori differenti

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Compaiono i primi semi

Descrizione: Fra i fiori troviamo già i primi semi. La scalarità della fioritura e della maturazione è proprio caratteristica di questa pianta.

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: I racemi fiorali si andranno ad incurvare

Descrizione: I racemi fiorali si andranno ad incurvare a mano a mano che si accresce il numero dei semi e il loro peso.

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Grano saraceno: una coltura montana

Descrizione: Una coltivazione che ha le sue profonde radici nella storia locale ed è quindi giusto salvaguardarla.

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Le piante di grano saraceno il 30 settembre

Descrizione: Le piante di grano saraceno hanno ormai completanto il loro ciclo e stanno portando alla maturità la granella. Le foglie e gli steli stanno mutando il loro colore

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Allettamento

Descrizione: Con la maturità, e l'aumentato peso della parte apicale che ora porta più granella che fiori, si assiste anche ad un certo allettamento delle piante.
Teglio 30 settembre

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Ormai tutti i fiori sono allegati

Descrizione: 30 settembre. La fioritura si è conclusa e tutti i fiori sono allegati

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Alcune piante presentano già seme maturo

Descrizione: Teglio, 30 settembre

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: La granella è matura

Descrizione: Teglio, 8 ottobre. La granella è maturata su quasi tutte le piante e può iniziare la raccolta

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Le casette

Descrizione: come è tradizione, le piante tagliate vengono lasciate in campo riunendole in modo caratteristico

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Le casette

Descrizione: Teglio 8 ottobre
 
nereal.com . 05|19