Homepage
  Chi siamo
  Il sogno
  Gli obiettivi
  Il miele
  I nostri servizi
  Associarsi
  I Corsi
  Novità
  La rivista
  La Cooperativa
  I Progetti
  Dicono di noi
  Appuntamenti
  Fotografie
  Dove siamo
  Contattaci
  Link
  Miele.so.it
  Storia
  Pubblicazioni
  Libri
  Bacheca
 
 
 Fotografie  
Fotografie > Patologie ed altre avversità > Fame

Livello superiore
 
 
Titolo: Le famiglie piccole vanno riunite al momento dell'invernamento

Descrizione: Le famiglie troppo piccole hanno una maggiore dispersione termica e devono quindi, in proporzione, produrre più calore. Richiedono perciò scorte proporzionalmente maggiori.

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Morte per fame

Descrizione: Non sempre è colpa dell'apicoltore che non ha valutato con attenzione le scorte dell alveare. Quando le famiglie sono troppo deboli e i periodi di freddo particolarmente lunghi i glomeri non riescono a produrre sufficiente calore e quindi le api non si possono spostare a recuperare il miele immagazzinato ma che si trova nell'area esterna al glomere stesso. Si ha quindi lo strano fenomeno di alveari morti per fame in arnie in cui è presente ancora del miele di scorta.

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: I segni diagnostici

Descrizione: Si trovano molte api del glomere completamente infilate nelle cellette a testa in giù. Molte api sono cadute nel fondo dell'arnia e quelle rimaste su i favi sono addensate nell'area del glomere. Nella contrazione della morte, a volte, le ali sono leggermente estroflesse in posizione K, la ligula è anche essa estroflessa.

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: La pulizia

Descrizione: Soprattutto se la popolazione era cospicua la massa delle api morte può imputridire, il colore delle api si inscurisce e c'è la presenza di diversi insetti e animali necrofagi. Non in questo caso data l'esiguità della popolazione del nucleo perito e del freddo molto asciutto della stagione. I periodi più critici per le mortalità degli alveari sono a fine inverno ed all'inizio della primavera quando cioè la necessità di cibo, per la presenza della covata, è più pressante

Autore: Giampaolo Palmieri
 
nereal.com . 05|18