Homepage
  Chi siamo
  Il sogno
  Gli obiettivi
  Il miele
  I nostri servizi
  Associarsi
  I Corsi
  Novità
  La rivista
  La Cooperativa
  I Progetti
  Dicono di noi
  Appuntamenti
  Fotografie
  Dove siamo
  Contattaci
  Link
  Miele.so.it
  Storia
  Pubblicazioni
  Libri
  Bacheca
 
 
 Fotografie  
Fotografie > Fioriture e andamento produttivo > 2008 > Marzo

Livello superiore
 
 
Titolo: Il Nocciolo

Descrizione: 2 marzo 08 - In quota (fra i 1.400 e 1.600 m. di altezza) domina ancora la fioritura di nocciolo.

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Il Nocciolo

Descrizione: 2 marzo - Quota 1400 - 1600 A queste altitudini questa pianta la si trova spesso in boschetti anche estesi ed è qui fra le essenze arbustive più diffuse

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Farfaraccio (Tussilago farfara)

Descrizione: 2 marzo - In quota troviamo i piccoli fiori del Farfaraccio

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: La fioritura del salix caprae anima il bosco

Descrizione: 4 marzo 08 - Vista dei boschi del versante orobico. La luce radente del mattino mette in rilievo le fioriture dela Salix caprae che attualmente coinvolge più piani altitudinali. L'attuale importazione di polline è essenzialmente frutto della raccolta effettuata su questa fioritura

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Fioriture di piante erbacee

Descrizione: 15 marzo - (Teglio) - La Capsella bursa pastoris e il Lamimum purpureo sono in fioritura ma sono poco attrattive per le api

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Il Salix caprae: una fioritura ancora attiva

Descrizione: 15 marzo (Teglio) - Il Salix caprae è in piena fioritura a media montagna

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Albicocco ed i fruttiferi

Descrizione: 15 marzo - Teglio - L'albicocco fiorisce quasi in contemporanea con il pesco e con vari prunus. Nel fondo valle queste fioriture stanno già volgendo al termine mentre qui, a media montagna, sono invece ancora in pieno rigoglio.

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Pero

Descrizione: 29 marzo - Montagna in Valtellina - Il pero sta iniziando la sua fioritura. Fra i fruttiferi è uno dei meno attrattivi per le api

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Muscari negletum

Descrizione: 29 marzo - Teglio - una pianta erbacea diffusa soprattutto in sponda retica e presente in particolare nei vigneti

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Biancospino

Descrizione: 30 marzo 2008
La fioritura del Biancospino (Crataegus monogyna) è in piena esplosione nella fascia altimetrica che dal fondovalle si spinge fino 1.000 m. nella sponda soliva della Valle. Queste siepi fiorite sono visitate assiduamente dalle api.

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Ciliegio

Descrizione: 30 marzo 2008
Ottima la fioritura dei ciliegi che le piogge e gli abbassamenti termici della seconda metà di marzo non ha danneggiato eccessivamente. I ciliegi sono una fonte nettarifera e pollinifera estremamente importante per lo sviluppo degli alveari. Le famiglie più pronte stanno facendo un balzo di crescita veramente ragguardevole grazie ai ciliegi e alcune sono già ormai pronte per i melari.
Titolo: Ciliegi

Descrizione: 30 marzo 2008 - quota 900
Il ciliegio (Prunus avium) permette, negli anni migliori, di realizzare un miele dal gusto molto delicato. Nel 2007, ad esempio Laura Pedranzani ha raccolto un miele, a fine primavera, caratterizzato dal ciliegio e dall'erica scoparia di eccezionale bontà.

Autore: Giampaolo Palmieri
Titolo: Il Biancospino

Descrizione: 30 marzo 2008 - altitudine 800 m.
La fioritura del Biancospino (Crataegus monogyna) è una fonte di nettare e polline importante per lo sviluppo delle famiglie. Una parte di questo raccolto si troverà anche nell'analisi melissopalinologica ed indicato più genericamente come Prunus.

Autore: Giampaolo Palmieri
 
nereal.com . 05|19