Homepage
  Chi siamo
  Il sogno
  Gli obiettivi
  Il miele
  I nostri servizi
  Associarsi
  I Corsi
  Novità
  La rivista
  La Cooperativa
  I Progetti
  Dicono di noi
  Appuntamenti
  Fotografie
  Dove siamo
  Contattaci
  Link
  Miele.so.it
  Storia
  Pubblicazioni
  Libri
  Bacheca
 
 
 Novità  
In questa sezione potete trovare le novità e comunicazioni degli ultimi due mesi che riguardano la vita dell'Associazione:


07/12 Chiusura degli uffici APAS e della Cooperativa

Si avvisa che in occasione delle festività natalizie l'ufficio dell'APAS e la cooperativa rimarranno chiusi da sabato 21/12/2019 fino a lunedì 06/01/2020. Si invita pertanto chi dovesse ancora regolarizzare la sua posizione con la denuncia degli alveari (che va effettuata ENTRO il 31/12/2019) a contattare l'ufficio prima della chiusura.
04/12 Variazioni di peso dell'alveare campione nel mese di DICEMBRE 2019

Rilevazioni di Marco Moretti (Chiuro - loc. Fracia)

02 dicembre Kg 31,00 -0,20
01/12 Propolis

La Propoli è, fra i prodotti dell'alveare, probabilmente quello meno conosciuto. E' una miscela di cera e resine elaborata dalle api che ha molte proprietà e, soprattutto in passato, veniva attivamente utilizzata per molti impieghi (da mastice per le potature a quello per le botti e fusti in legno, da componente di fuochi d'artificio a quello dei profumatori d'ambiente, da vernice per mobili a componente di impasti per chiudere buchi dei tarli ecc.). Gli utilizzi più interessanti sono quelli della medicina popolare e per la cura della persona. E' infatti considerato un antibiotico naturale, un efficace cicatrizzante ed un ottimo prodotto protettivo e lenitivo per le parti infiammate (ad esempio per il mal di gola). Attualmente le preparazioni a base di questo prodotto possono essere realizzate, per la commercializzazione, solo da aziende erboristiche condotte da figure specializzate. Spesso i giovani apicoltori chiedono informazioni circa le percentuali per la preparazione delle tinture per autoconsumo. Ricercando un po' nella letteratura di settore ma soprattutto consultando gli amici di ampia e lunga carriera (noi anziani insomma :-) non ho trovato formule precise affidabili. Tutti noi abbiamo prodotto tintura realizzando soluzioni sature stimando i rapporti fra quantità di propoli e alcool. Per diversi motivi. In genere viene utilizzato propoli di raschiatura dei melari che ha anche una certa dose di impurità e, quando invece è da rete (o da altro apposito accorgimento per la raccolta), il rapporto fra la componente cerosa e resina diviene ancora più variabile in funzione al periodo. Solo una frazione della propoli, inoltre, si scioglie in alcool e questo è anche influenzato dal tipo di resina raccolta dalle api. Il rapporto fra quantità di propoli e alcool deve essere quindi piuttosto alto, personalmente consiglierei almeno 1/3. Il tutto dovrebbe essere fatto riposare in un vaso di vetro tenuto in un armadio, al riparo della luce e scosso con energia e con una certa frequenza (ottimale una volta al giorno o almeno 3 volte a settimana). Già dopo un mese si ha un discreto prodotto, ottimale tre mesi).
La titolazione della soluzione deve essere fatta da un laboratorio o da un farmacia bene attrezzata. Nelle preparazioni domestiche e di autoconsumo non serve però avere questo dato e il grado di concentrazione viene valutato empiricamente lasciando cadere una goccia nel palmo della mano, e con il dito indice dell'altra accompagnare l'evaporazione della frazione alcolica e saggiare quindi, con piccoli colpetti, l'adesività della frazione resinosa rimasta nel palmo.
28/11 La cooperativa informa

RITIRO CERA E LABORATORIO: Si avvisa che potrete consegnare la vostra cera in pani per l'invio alla Cereria del Nord di Angelo Sommaruga, entro e non oltre la metà di febbraio 2020. Per chi invece volesse lavorarsi la propria cera, il laboratorio della Cooperativa sarà a disposizione fino ad aprile 2020. Per info e prenotazioni contattare l'ufficio.
27/11 Variazioni di peso dell'alveare campione nel mese di NOVEMBRE 2019

Rilevazioni di Marco Moretti (Chiuro - loc. Fracia)

01 novembre Kg 31,80 -0,00
06 novembre Kg 31,60 -0,20
10 novembre Kg 31,60 -0,00
16 novembre Kg 31,50 -0,10
21 novembre Kg 31,50 -0,00
26 novembre Kg 31,20 -0,30
26/11 OCM 2019-20

Nella sezione "I Progetti" e quindi "Normativa: Applicazione del Reg CE aiuti al Settore Apistico" sono riportati i riferimenti normativi della campagna di aiuti 2019-20 all'apicoltura: fondi CE e nazionali gestiti e regolamentati dalla Regione Lombardia
19/11 7° Concorso Grandi mieli di Lombardia

Nonostante la ridotta produzione e le difficoltà incontrate è rimasta significativa la partecipazione al 7° Concorso Grandi Mieli di Lombardia manifestazione organizzata dalla Associazione Apicoltori Lombardi. Diversi i riconoscimenti ottenuti dalla compagine dei nostri associati:

Nella tipologia Miele Millefiori assegnato il Secondo premio (argento) all'Apicoltura di Michele Martinelli con 93,80 punti, alla Azienda di Guido Mazzetta con 93,40 punti, Jvonne Masha Sala Tenna con 92,80 punti e Marco Troncatti con 95,40 punti. Terzo Premio (attestato di qualità) all'azienda apistica di Ivan Corvi con 91,00 punti, Grazia Dell'Agostino con 90,20, Andrea Mascheri con 90,20, Luigi Donato Mercoli con 91,00, Silvano Mottini con 90,20 e Lidia Stropeni con 90,60. Qualificati con punteggio elevato le aziende apistiche di Roberto Bianchini, Giordano Biscotti, Aldo Cadario, Ida Carnini, Diego Coppa, Adamo Corvi, Silvia De Palo, Grazia Dell'Agostino, Salvatore Di Vita, Mauro Diana, Christian Ferrario, Mario Franceschini, Gianluigi Ioli, Marco Mazzini, Emilio Morella, Stefano Morella, Stefano Nana, Marco Negri, Andrea Ortelli (qualificato con due differenti campioni), Massimo Panella, Antonio Pelosi, Giovanna Pasini, Mariadele Piatti, Maurizio Sala, Jvonne Masha Sala Tenna (qualificata anche con ulteriori due differenti campioni), Gianni Scarafoni, Laura Schenatti (qualificata con due differenti campioni), Ulisse Vitali, Attilio Tarantola.

Primo premio (oro) per il Miele Millefiori d'Alta Montagna assegnato all'Apicoltura di Romano Pedranzini con 94,75 punti. In questa tipologia di mieli Premiato con un Terzo Premio (attestato di qualità) l'azienda apistica di Michele Martinelli con 92,00 punti. Qualificati con punteggi di rilievo anche le aziende di Adriano Bertinelli ,Giacomo Bonfadini, Ivan Corvi, Fabrizio Ghiggi, Ottavia Masa (con due campioni differenti), Stefano Nana e ancora Romano Pedranzini con un differente campione rispetto a quello del primo premio ed infine Alice Rocca, Roberto Paniga e Francesco Pozzi.

Nella tipologia Miele di Rododendro assegnato il Secondo premio (argento) all'Apicoltura di Ida Carnini con 92,50 punti. Terzo Premio (attestato di qualità) all'azienda apistica di Ottavia Masa con 90,50 punti. Qualificati con punteggio elevato le aziende apistiche di Enrico Moroni, Cristina Palmieri.

Nella tipologia Miele di Tiglio assegnato il Secondo premio (argento) all'Apicoltura di Fabrizio Ghiggi con 90,75 punti, alla Azienda di Ottavia Masa con 90,25 punti e Lidia Stropeni con 90,25 punti. Terzo Premio (attestato di qualità) all'azienda apistica di Cristian Ferrario con 83,25 punti e Andrea Ortelli con ben due campioni premiati rispettivamente con 89,0 e 86,75 punti. Qualificati con punteggio elevato le aziende apistiche di Gianluigi Ioli, Andrea Losma, Enrico Moroni.

Nella tipologia Miele di Robinia assegnato il Secondo premio (argento) all'Apicoltura di Gianni Scarafoni con 96,80 punti. Qualificata con punteggio elevato l'aziende apistica di Grazia Dell'Agostino.

Nella tipologia Miele di Castagno Qualificati con punteggio elevato le aziende apistiche di Mario Franceschini, Athos Sevetti, Eros Travaini e Ulisse Vitali.

Nella tipologia Miele di Lampone assegnato il Secondo premio (argento) all'Apicoltura di Marco Troncatti con 93,00 punti.
13/11 Nota tecnica

In base alle prime segnalazioni giunte da parte dei nostri soci si deve prendere atto che forse siamo in presenza di un annata con una infestazione di Varroa superiore a quella degli ultimi anni. Questo parassita però colpisce sempre un po' a macchia di leopardo per cui aspettiamo altre segnalazioni per avere un quadro più preciso e per capire le zone più colpite e maggiormente a rischio.
Si raccomanda di effettuare i trattamenti con Api-bioxal nei tempi stabiliti e di controllare la caduta. Vi invitiamo a segnalarci quanto registrato ed eventuali problematiche connesse (improvvisa debolezza e/o perdita di famiglie e nuclei). Date le condizioni meteo avverse che potrebbero impedire la somministrazione del farmaco in forma liquida può essere opportuno ricorrere al sublimato. L'APAS ha organizzato un servizio per i soci impossibilitati ad effettuare il trattamento. Chi fosse interessato, può chiamare in ufficio e verrà messo in contatto con l'apicoltore che effettua tale servizio.
11/11 Scadenza Bando Regione Lombardia misura 4 del PSR

Riprendiamo la nota del 19-09-2019, riportata nel nostro sito in "Novita", per ricordare che è ancora possibile partecipare al bando della Misura 4 del Programma di Sviluppo Rurale (DG Agricoltura, Alimentazione e Sistemi Verdi). La data ultima di presentazione delle domande era stata infatti prorogata al 18 novembre 2019. Invitiamo, chi non lo ha ancora fatto, di scaricare e visionare il BURL n. 30 del 24-07-2019 (Misura 4 del PSR), che è sempre rimasto disponibile nella sezione "I Progetti" e quindi "informazione". Il bando è relativo alla sottomisura 4.4 - Sostegno ad investimenti non produttivi connessi all'adempimento degli obiettivi agro-climatico-ambientali. Operazione 4.4.01 - Investimenti non produttivi finalizzati prioritariamente alla conservazione della biodiversità.
In questo ambito sono inclusi anche il sostegno all'acquisto di recinti a protezione dalla fauna selvatica (la realizzazione di siepi, recinzioni elettriche ecc.)
10/11 Anagrafe apistica

Intensa attività presso l'Ufficio APAS: si sta effettuando per conto dei soci la registrazione - denuncia di possesso degli alveari presso la Banca Dati Regionale dell'Anagrafe Apistica Nazionale. Sono già stati registrati circa 80 soci ma, a breve, Viviana e Silvia vi contatteranno per raccogliere anche le vostre informazioni e dichiarazioni e provvedere così a regolarizzare la posizione di tutti i soci nei tempi previsti. Tutti gli apicoltori infatti nel periodo compreso fra il 1 novembre e il 31 dicembre sono obbligati ad aggiornare i propri dati. Tale adempimento deve avvenire anche nel caso non si siano verificate modifiche di consistenza o di dislocazione degli apiari rispetto all'anno precedente.
Si ricorda l'articolo 34 della Legge 28 Luglio n. 154:
È fatto obbligo a chiunque detiene alveari di farne, a proprie spese, denuncia e comunicazione di variazione alla banca dati dell'anagrafe apistica nazionale (BDA), di cui al decreto del Ministro del lavoro, della salute e delle politiche sociali 4 dicembre 2009, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 93 del 22 aprile 2010. Chiunque contravviene all'obbligo di denuncia della detenzione di alveari o di comunicazione della loro variazione all'anagrafe apistica nazionale è soggetto al pagamento della sanzione amministrativa pecuniaria da 1.000 euro a 4.000 euro.
05/11 Nota tecnica

Ci segnalano sempre più apiari in blocco di covata. E' quindi opportuno che chi non lo ha ancora fatto si affretti a verificare la presenza o meno di covata nei proprie alveari perché sembra che quest'anno ci sia stato un certo anticipo nella sospensione della deposizione da parte delle regine. La mancanza di covata è la condizione necessaria per rendere efficace il trattamento contro la Varroa destructor utilizzando Api-bioxal. Ma non basta: è anche opportuno prendere contatto con gli apicoltori vicini, concordare con loro le date del trattamento autunnale, verificare che non ci siano apiari abbandonati o trascurati.
Consigliamo comunque di effettuare il trattamento autunnale contro la Varroa entro e non oltre il 20 novembre 2019 e in caso di presenza di piccole rose di covata di asportarla. Ricordiamo infatti che dalla terza decade di novembre il rischio di una ripresa della deposizione cresce sempre di più. In caso di dubbi o necessità vi invitiamo a prendere contatto con i nostri tecnici.
28/10 Variazioni di peso dell'alveare campione nel mese di OTTOBRE 2019

Rilevazioni di Marco Moretti (Chiuro - loc. Fracia)

01 ottobre Kg 32,50 -0,50
04 ottobre Kg 32,30 -0,20
08 ottobre Kg 32,00 -0,30
14 ottobre Kg 31,90 -0,10
21 ottobre Kg 31,80 -0,10
27 ottobre Kg 31,80 -0,00
24/10 ORARIO INVERNALE E CHIUSURE

Si avvisa che la cooperativa resterà chiusa sabato 26 ottobre, venerdì 1 e sabato 2 novembre in occasione del ponte di Ognissanti.
A partire da MERCOLEDI' 30 OTTOBRE verrà ripristinato l'orario continuato dalle ore 13.00 alle ore 20.00 adottato durante la stagione invernale. Gli orari di apertura al pubblico sono quindi i seguenti:
LUNEDI' CHIUSO
MARTEDI' dalle 14.00 alle 18.00
MERCOLEDIì dalle 13.00 alle 20.00
GIOVEDI' dalle 14.00 alle 18.00
VENERDI' dalle 14.00 alle 18.00
SABATO dalle 9.00 alle 12.00
22/10 Nota tecnica

Nella Stazione di monitoraggio di Sondrio, il peso dell'alveare campione, nel mese di settembre, è cresciuto fino a lunedì 23, dopo ha registrato un piccolo calo per poi mantenersi quasi in equilibrio fino al 1 ottobre. Da tale data, per 20 giorni la perdita di peso è stata piuttosto costante: complessivamente il peso è diminuito di 2 Kg. Gli alveari nel fondovalle e sulle prime pendici hanno comunque buone scorte perché nel mese di agosto si è registrata un minimo di raccolta che ha permesso di contenere meglio degli altri anni le perdite e in settembre le fonti nettarifere hanno riportato in area positiva il saldo fra importazioni e consumi. In alcune zone gli alveari hanno potuto addirittura accumulare scorte in modo piuttosto consistenti e tali da non rendere necessarie alimentazioni suppletive. Le zone di montagna quest'anno hanno permesso di ottenere produzioni soddisfacenti ma poi in agosto e settembre, salvo eccezioni, gli alveari non hanno trovato condizioni favorevoli per prepararsi autonomamente all'inverno per cui gli apicoltori sono dovuti intervenire con nutrizioni di sostegno per integrare le scorte e sostenere le ultime covate.
19/10 Concorso fotografico APAS

Quest'anno, in via del tutto sperimentale, abbiamo indetto un concorso fotografico fra i nostri soci. Con molto piacere abbiamo constatato che l'iniziativa ha raccolto diverse adesioni e sono circa 40 le immagini che sono state poste in lizza, tutte molto belle ed interessanti. La Commissione composta da due esperti in materia e dalla Presidente dell'APAS ha selezionato dieci foto da sottoporre al giudizio dei soci. Gli scatti a concorso sono visibili nella sezione Fotografie e quindi nella cartella "Concorso fotografico APAS 2019".
E' possibile votare copiando il seguente link: https://doodle.com/poll/3qadvnxg8ukptg43
18/10 Monitoraggio delle spore di peste americana

Ricordiamo che domani 19 ottobre è il termine ultimo per aderire alla campagna di monitoraggio delle spore della peste. Per aderire a questa iniziativa deve essere fornito all'ufficio dell'APAS il campione richiesto e la relativa scheda di accompagnamento. Tale indagine è prevista nel programma di ACCREDITAMENTO predisposto da Regione Lombardia.
 
nereal.com . 05|19