Homepage
  Chi siamo
  Il sogno
  Gli obiettivi
  Il miele
  I nostri servizi
  Associarsi
  I Corsi
  Novità
  La rivista
  La Cooperativa
  I Progetti
  Dicono di noi
  Appuntamenti
  Fotografie
  Dove siamo
  Contattaci
  Link
  Miele.so.it
  Storia
  Pubblicazioni
  Libri
  Bacheca
 
 
 Novità  
In questa sezione potete trovare le novità e comunicazioni degli ultimi due mesi che riguardano la vita dell'Associazione:


23/04 Variazioni di peso dell'alveare campione nel mese di APRILE 2019

Rilevazioni di Marco Moretti

01 aprile Kg 32,30 +0,70
02 aprile Kg 33,00 +0,70 + un foglio
06 aprile Kg 32,80 -0,20
07 aprile Kg 33,10 +0,30 + un foglio
11 aprile Kg 33,10 +0,00
15 aprile Kg 30,20 -2,90 - un favo covata
17 aprile Kg 30,30 +0,10
19 aprile Kg 30,40 +0,10
22 aprile Kg 39,20 +8,80 melario
11/04 IL RITORNO DELL'ORSO

ATTENZIONE!!! avvisiamo che purtroppo ieri sera è stato segnalato un attacco di ORSO ai danni di un apiario nella zona di Bianzone con il danneggiamento di due alveari. Chiediamo a chi fosse già in possesso delle reti di verificarne il corretto funzionamento: una rete montata, ma non funzionante perde il suo scopo di protezione, insegnando inoltre all'orso che la rete non è pericolosa! Chiediamo agli apicoltori in zona di verificare che i propri apiari non siano stati colpiti. Segnalateci immediatamente qualsiasi anomalia riscontrata.. grazie
05/04 Nota tecnica

La primavera è partita con un'ampia e prolungata fioritura del ciliegio a cui si sono abbinate altre in un tripudio di colori. Eppure, nonostante le belle giornate, il sole caldo e questo gran numero di fiori gli alveari hanno sembrato reagire con poco slancio. Gli incrementi di peso sono stati poco avvertibili o quasi del tutto assenti come se le piante, risentendo della sicità, fossero state piuttosto avare di nettare. La raccolta di polline invece è risultata più interessante. Questo prezioso alimento lo troviamo in quantità più che discrete nei due favi "magazzino", quelli cioè subito all'esterno della zona di covata. Ma è soprattutto l'estensione delle covate che ci indicano che la raccolta di polline è stata abbondante. La pioggia delle ultime 36 ore e l'abbassamento termico hanno finalmente interrotto un periodo che minacciava di risultare troppo alterato rispetto alle medie stagionali.
03/04 COMUNICAZIONE IMPORTANTE PER SPOSTAMENTI NOMADISMO:

Tutti coloro i quali hanno presentato domanda di nomadismo, DEVONO ASSOLUTAMENTE avvisare l'ufficio con almeno una decina di giorni di anticipo sulla data effettiva scelta per lo spostamento. Questo per consentire la preparazione, l'approvazione e la stampa dell' allegato C, documento indispensabile durante il trasporto degli alveari. Mi raccomando, non dimenticatevene!!!!
31/03 Variazioni di peso dell'alveare campione nel mese di MARZO 2019

Rilevazioni di Marco Moretti

04 marzo Kg 31,80 -0,20
11 marzo Kg 31,40 -0,40
14 marzo Kg 31,00 -0,40
18 marzo Kg 30,90 -0,10
24 marzo Kg 31,60 +0,70 candito
30 marzo Kg 31,60 -0,00
01 aprile Kg 32,30 +0,70
02 aprile Kg 33,00 +0,70 + un foglio
13/03 Intervista a Silvia De Palo

Nella sezione "Dicono di noi" è riportato l'articolo della "La Provincia di Sondrio" con l'intervista al Presidente dott.ssa Silvia De Palo
07/03 Convegno Api-ambiente

Si ricorda che domenica 17 marzo 2019 alle ore 9.00 si terrà a Opera (Milano) presso l'abbazia Mirasole il Convegno API-AMBIENTE organizzato dalla nostra associazione regionale Apicoltori Lombardi. Il convegno è aperto a tutti ed è gratuito. E' opportuno che chi vuole partecipare lo comunichi ai nostri tecnici sia per poter meglio organizzare l'ospitalità ma anche, eventualmente, per promuovere il "compattamento" delle auto, favorendo l'incontro fra chi offre passaggi e chi ricerca passaggi in automobile
06/03 Controllo Vespa velutina e altri insetti

Con l'inizio della nuova stagione vi chiediamo cortesemente di monitorare gli insetti che frequentano il vostro apiario, prestando particolare attenzione a ciò che ronza davanti agli alveari. La famelica Vespa velutina è infatti facilmente riconoscibile, oltre che per tratti e dimensioni, anche per il suo tipico volo, paragonabile a quello di un drone, che le consente di stazionare davanti alle porticine in attesa del rientro delle incaute bottinatrici. Nel caso avvistiate individui "sospetti", vi invitiamo, se possibile, a fotografarli e a inviarci le foto. Regione Lombardia ha per ora sospeso il progetto di monitoraggio a cui Apas aveva aderito con la collaborazione di apicoltori volontari. Convinti di fare una cosa utile, invitiamo tutti gli apicoltori interessati a presentarsi in ufficio per ritirare la trappola, al fine di proseguire l'attività di vigilanza in maniera autonoma.
28/02 Appuntamenti ed incontri

si ricorda si ricorda che VENERDÌ 1 MARZO, alle ore 20.30 presso l'Aula Bettini del corso di laurea in Scienze infermieristiche in via fumagalli 10, a Faedo Valtellino, si terrà il convegno-tavola rotonda "NORMATIVA LABORATORIO DI SMIELATURA" con la partecipazione dei Dottori Marco Marchetti e Nicola Martinelli del dipartimento veterinario e sicurezza degli alimenti di origine animale. Vi invitiamo caldamente a non lasciarvi scappare quest'occasione per soddisfare ogni vostro dubbio sulle materie trattate. Vi aspettiamo numerosi!

Si avvisa che il seminario condotto dalla Dr.ssa Flavia Guariento su "TRACCIABILITÀ E MANUALI HACCP" che avrebbe dovuto tenersi venerdì 22 marzo, verrà anticipato a VENERDÌ' 15 MARZO. Si ricorda che tra le finalità del corso, vi è il rilascio dell'ATTESTATO HACCP, indispensabile per chi ha un laboratorio di smielatura, anche temporaneo. L'attestato ha una validità di due anni. Invitiamo quindi gli interessati a controllare la scadenza del proprio attestato ed eventualmente iscriversi contattandoci telefonicamente. Per la partecipazione è richiesto un contributo spese di 20,00€ per gli associati e di 80,00€ per i non soci. L'incontro si terrà presso l'Aula Bettini della facoltà di Scienze Infermieristiche in via Fumagalli 10 a Faedo Valtellino a partire dalle ore 20.30.

APIMELL 2019 questo appuntamento è sempre stato importante per i molti convegni e relazioni proposte. Ogni Associazione ed organizzazione ha organizzato un appuntamento. Consigliamo di non perdere questa occasione per seguire le più rilevanti tematiche ora sul tappeto
27/02 Variazioni di peso dell'alveare campione nel mese di FEBBRAIO 2019

Rilevazioni di Marco Moretti

04 febbraio Kg 33,10 -0,10
13 febbraio Kg 32,80 -0,30
19 febbraio Kg 32,30 -0,50
26 febbraio Kg 32,00 -0,30
23/02 Nota tecnica

La situazione

Giornate limpide, sole caldo, una forte escursione termica che regala nelle ore centrali della giornata temperature da primavera inoltrata. Non mancano le fonti pollinifere: il calicanto è da tempo in fiore, i noccioli sono in piena fioritura nella media Valtellina, mentre nella zona del lago sono già sfioriti e sostituiti dai primi salici. Perfino le mimose, in molte zone del lago, sono già in fiore. Gli alveari si stanno sviluppando precocemente, I consumi sono relativamente contenuti perché le famiglie trovano buone fonti di polline e probabilmente anche di nettare e le covate ormai sono abbastanza estese e su più favi. Queste premesse sono buone, stanno infatti ormai nascendo le prime generazioni della nuova stagione apistica e, nel giro di poco tempo, gli alveari avranno sostituito tutte le api invernali con api giovani.
I rischi
Freddo I rischi sono legati ad improvvisi mutamenti delle condizioni climatiche. Il ritorno tardivo del freddo può, in questa fase delicata per le famiglie, obbligare a ritornare in glomere. Più intenso è il freddo e più questo è stretto. In questo caso è facile che parte della covata venga abbandonata e destinata a perire. Lo scorso anno le famiglie, specie nell'Italia Centrale, erano precocemente in pieno sviluppo e gli apicoltori le avevano divise in nuclei. Il Burian - venti freddi della siberia - lambirono l'Italia abbassando in modo repentino e significativo le temperature e, di fatto, provocando una strage di nuclei. Gelate tardive, come successe ai primi di maggio di due anni fa, gelarono la fioritura dell'acacia e anche tutte quelle che seguirono in quel mese risultarono compromesse.
Che fare? tenere le famiglie "strette", su pochi favi, quelli cioè che le api riescono a coprire. Mantenere la coibentazione tra coprifavo e tettino, mantenere inoltre le porticine sulla posizione invernale. In particolare è opportuno, alla prima visita togliere i favi di scorta vuoti e, quelli con poche scorte, porli all'esterno del diaframma avendo cura di disopercolarli. In questi giorni le temperature, nelle ore centrali della giornata superavano i venti gradi e quindi le visite ai nidi possono essere effettuate anche nella zona di covata. Con temperature più basse è meglio limitarsi ai favi - magazzino, ovvero quelli più esterni per ottimizzare la loro disposizione.
Alimentazione Se gli alveari sono posizionati in posti fortunati c'è già un po' di raccolta che riesce almeno in parte a coprire il fabbisogno alimentare della famiglia. Periodi di pioggia o comunque climaticamente avversi riducono o annullano questa raccolta e gli alveari devono quindi far fronte alle loro esigenze alimentari solo intaccando profondamente le scorte. Una famiglia in pieno sviluppo in pochi giorni può esaurire le scorte!!
Che fare? In questo momento è bene non far mancare del candito, anche alla famiglie che dispongono ancora di scorte. Non usare sciroppo che stimola troppo le famiglie e provoca uno sviluppo troppo precoce.
 
nereal.com . 05|19